Facebook

Ululio di gruppo e cucciola bipede perplessa... ma tollerante 😅😅😅❤
Succede solo al campo LiberInsieme a sei zampe di Barbara Corrai - Educazione Cinofila Siua Terni 😆😆😆
... See MoreSee Less

View on Facebook

-BULL: QUANDO LA FORZA É FRAGILITÀ-
Quinto articolo della rubrica "MondOcane-Liberinsieme a sei zampe" : un viaggio nel mondo dei cani tipo bull.
Conosciamo meglio i cani che appartengono a queste razze, anche per liberarci da miti e pregiudizi.
L appartenere ad una razza determina un'insieme di conseguenze che non si può in alcun caso ignorare. L aver selezionato tratti estetici e caratteriali in millenni di storia che tipo di conseguenze può aver portato? Tantissime!
Per citarne alcune:
Il modo in cui il cane si orienta nel mondo, i suoi gusti e desideri, il modo in cui fa delle cose, con quale "energia", con quale assetto emozionale, come vede se stesso nel mondo, il profilo sociale ed il ruolo che si sentirà proprio.
Si sentirà interessato a fare alcune cose piuttosto che altre e scoprirà che sarà molto bravo in alcuni ambiti, scoprirà i propri talenti che saranno uniti a vere e proprie competenze e doti fisiche. Per i meticci stesso discorso, perché avranno anche loro un insieme di razze che per storia genetica si portano dentro!
È la cosiddetta memoria di razza, nel bene e nel male!
Ogni soggetto sarà poi anche unico nella sua razza, quindi alle caratteristiche di razza andranno sommate quelle individuali.
Questo articolo porta quindi nozioni generali che andranno poi contestualizzate di volta in volta in base al soggetto specifico.
Le razze di tipo bull sono: i bull terrier, gli staffordshire bull terrier, gli american staffordshire terrier e gli american pitbull terrier. A differenza dei molossi (da non confondere!) sono cani il cui compito principale era quello di combattere, contro altri animali e soprattutto tra cani.
Dal bull baiter dog deriva il bull dog e con immissione di sangue terrier deriva il bull and terrier, progenitore del bull terrier e dello staffordshire bull terrier.
Sono cani che amano tantissimo predare, muoversi, correre, esplorare e perlustrare l ambiente, fare cose insieme al proprio proprietario e le altre persone, far parte di una famiglia, prendersene cura e ricevere attenzioni ed affetto dal proprio gruppo umano, tendono ad essere molto disponibili e collaborativi con il proprietario e le persone, amano giochi molto fisici, dinamici.
Sono cani molto reattivi, che tendono ad eccitarsi facilmente e con difficoltà a calmarsi, sono coraggiosi, tenaci, ed hanno una grande forza e resistenza fisica.
E con gli altri cani?
Qui arriva il tasto dolente, perché al contrario che con le persone, con gli altri cani non nutrono un innato interesse a costruire relazioni di conoscenza, di fiducia per fare cose insieme, amano piuttosto competere, confrontarsi, fare giochi molto fisici durante i quali spesso non riescono a calmarsi facilmente, ed a sopportare gli stop e le chiusure da parte di altri cani. Nel comunicare con gli altri cani sono molto "sintetici", nel senso che le sequenze comunicative sono abbreviate e veloci, spesso molto rigidi e tesi, ed atteggiamenti di sottomissione da parte degli altri cani possono a volte aumentare in loro la competizione piuttosto che calmarli.
Tutto questo unito ai tratti estetici del muso (occhi tondi, muso schiacciato e rotondo) non predispone benissimo neanche gli altri cani verso di loro, che già dall estetica e dalle posture possono percepire minaccia e tensione.
Sono dei cani che spesso avvertono gli altri cani come minacce, e quello che sembra forza e "gioco" spesso nasconde una grande fragilità ed insicurezza.
Se quindi è vero che scontano pregiudizi negativi, è anche vero che non considerare questi aspetti nei confronti degli altri cani è esso stesso un pregiudizio che danneggia queste razze. Spesso infatti, di solito con la maturazione sessuale, il proprietario sarà costretto a non far stare più il suo cane insieme ad altri cani e ad allontanarlo, questo perché si è scambiato, quando era cucciolo, per gioco quello che magari gioco non era e si è persa l occasione per iniziare a dare al proprio cane delle competenze sociali.
Fin da piccoli quindi, nei percorsi che proponiamo, è importante che la socializzazione con gli altri cani sia seguita con attenzione, che il cane sia inserito in dei gruppi che potenzino i suoi talenti ma compensino anche le mancanze.
Conosciamo cani tipo bull bravissimi con gli altri cani proprio perché hanno fatto e vissuto delle esperienze di crescita mirate, ed al tempo stesso pochissimi che si sentono naturalmente a proprio agio in presenza di altri cani.
Spesso diciamo che i cani di tipo bull sono dei cani di cristallo, così forti e così fragili, perché l aggressività fa parte del repertorio etologico del cane, ma quando esercitata in modo non ritualizzato e non comuicativo è indice di stress e di grande disagio da parte di chi la mette in atto.
Nella nostra città preoccupano gli ormai troppi gli episodi di pit in giro liberi, scappati dalle proprie abitazioni, che hanno aggredito ed ucciso altri cani. Risalire al perché delle aggressioni nello specifico non è facile (anche perché andrebbe conosciuto il soggetto specifico, il suo vissuto, la sua routine, l età, etc), ma il rischio, alla luce di quanto detto era davvero prevedibile, e ci saremmo stupiti forse del contrario.
Il sentirsi minacciati, la protezione di se stessi, la competizione per una risorsa, una zona, il piacere di predare, la difficoltà di contenere l agitazione, la difficoltà a calmarsi potrebbero essere solo alcuni dei vari motivi.
In ogni caso, e questo vale per qualsiasi razza e per qualsiasi cane, è indispensabile conoscere il proprio cane, il suo modo di comunicare, scoprire i suoi talenti, le sue doti, ma anche le sue insicurezze, e debolezze per aiutarlo a vivere al meglio ogni situazione.
È fondamentale tutelare la sua incolumità e quella degli altri, perché questi episodi non debbano più avvenire, perché troppo spesso si nota un'eccessiva leggerezza, frutto di errate credenze ed idee rispetto al proprio cane, e questi episodi ne sono tristemente la prova.
L amore non può non passare attraverso la conoscenza, solo la conoscenza può essere la base per la libertà.
LiberInsieme a sei zampe di Barbara Corrai - Educazione Cinofila Siua Terni conoscere, capire, aiutare ❤
... See MoreSee Less

View on Facebook

❤❤❤ LiberInsieme a sei zampe di Barbara Corrai - Educazione Cinofila Siua Terni ... See MoreSee Less

View on Facebook

Cani in protesta perché questa è una scuola cattivisssssima!!!!! 😝😝😏
LiberInsieme a sei zampe di Barbara Corrai - Educazione Cinofila Siua Terni ❤
... See MoreSee Less

View on Facebook